Recensione F. Stella, Testi letterari e analisi digitale, Carocci, 2018

Beatrice Nava

Abstract


La seguente recensione si propone di introdurre un recente lavoro di Francesco Stella, Testi letterari e analisi digitale, finito di stampare nel febbraio 2018 ed edito per la collana Bussole di Carocci. Il testo si presenta come un’agile guida pratica – condotta per esemplificazioni – all’applicazione di strumenti digitali agli studi letterari e fornisce casi concreti di edizioni digitali e analisi dei testi, linguistica e stilometrica, ma non solo. La trattazione è condotta con taglio strettamente applicativo e con la volontà di escludere disquisizioni epistemologiche e teoriche sulle Digital Humanities: il testo si offre principalmente a studiosi di letteratura che usino o vogliano usare – strumentalmente – metodi e tools di analisi digitale, per favorire curiosità e sperimentazioni in un settore promettente e già ricco di risultati apprezzabili, ma ancora non pienamente sfruttato.


Keywords


Edizioni digitali; Analisi digitale; Testi letterari; Filologia digitale; Linguistica computazionale

Full Text:

HTML (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2532-8816/8185

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


Copyright (c) 2018 Beatrice Nava

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

UMANISTICA DIGITALE – ISSN 2532-8816 | AIUCD; FICLIT

The journal is hosted and maintained by ABIS-AlmaDL. [privacy]